Controllo radio per tabellone segnapunti - Hardware e schema

L’intero circuito, realizzato su basetta ramata, è custodito all’interno di una piccola scatola di derivazione per esterni su cui è stata solidamente incastrata una tastiera a 20 tasti (matrice 4x5). I tasti sono stati colorati in modo diverso in modo che la comprensione delle varie funzioni risulti più facile ed intuibile, anche al primo colpo d’occhio.

L’alimentazione proviene da una batteria da 9V posta internamente, attraverso un interruttore posto lateralmente.La tensione viene stabilizzata da un regolatore lineare integrato a basso dropout e bassa corrente di riposo MCP1700-5002, con annessi condensatori in poliestere per l’eliminazione del ripple, che ci permette di avere, quando il telecomando non viene utilizzato ma è acceso, un consumo di corrente totale pari ad appena 800 µA, incrementando significativamente la durata della batteria.

Il cuore del circuito è il microcontrollore PIC16F628A a cui è delegato il compito di leggere i pulsanti premuti ed inviare al modulo trasmettitore il segnale corrispondente.La tastiera è letta dal microcontrollore attivando una colonna alla volta e leggendo i pin di ingresso collegati alle righe. Il PIC dispone di pull-up interni abilitati sui pin interessati in modo da non dover aggiungere resistenze esterne.Come per la stazione trasmittente, per aumentare il numero dei comandi disponibili uno dei pulsanti della tastiera è adibito a pulsante Funzione: premendolo assieme ad un altro pulsante si attiverà la funzionalità secondaria del pulsante premuto.I comandi inviabili in questo modo permettono di accedere a funzionalità speciali che saranno elencate in seguito.

Il clock è fornito da un oscillatore al quarzo esterno da 4 MHz, stabilizzato con due condensatori ceramici da 22 pF per disporre di una temporizzazione precisa necessaria per realizzare una trasmissione che rispetti esattamente le tempificazioni decise in fase di progetto.

Il modulo trasmettitore è uguale a quello utilizzato nella stazione trasmittente, un modulo Aurel TX-433/SAW s-Z funzionante a 433.92 MHz con piano di massa per l’antenna in cavo smaltato dimensionata a quarto d’onda e condensatore di bypass.

È stato infine predisposto un connettore ICSP per poter programmare il PIC attraverso un programmatore PicKit 2 o successivi senza doverlo rimuovere dal circuito.

(clicca sull'immagine per vederla più grande)

È visibile il modulo radio trasmettitore sulla destra, il connettore ICSP sulla sinistra e il BUS che rappresenta le connessioni dei pin del microcontrollore alla tastiera.

Ho omesso di riportare il regolatore di tensione perché è lo stesso utilizzato nella stazione di comando.

Ecco una vista del circuito interno:

(clicca sull'immagine per vederla più grande)